Back

Giovedì, 14 Marzo 2019

Le varici del Viso


Tra gli inestetismi del volto, le varici del viso sono tra le più difficili da sopportare ed è proprio per questo che moltissime persone si rivolgono sempre più spesso al medico angiologo per porvi rimedio.


Anche  le cause possono essere di varia origine, questo tipo di inestetismo in genere fa pensare agli abusi di alcool anche se compaiono sul viso di persone astemie e questo può influenzare di molto la vita di chi soffre di questo disturbo.
Negli ultimi decenni, le cure per questo fenomeno hanno subìto grandi mutamenti ed ora si può, trovando il medico giusto, rimediare facilmente e, il più delle volte in breve tempo.


Varici del viso come e perché


Gli inestetismi del volto, le varici del viso, sono fenomeni di natura vascolare che derivano da una dilazione superiore alla norma dei vasi sanguigni dell’area superficiale della pelle.


Sono lesioni di tipo benigno che possono assumere varie forme: striature lineari (teleangectasie), leggere striature ramificate (angiomi stellati), puntiformi (angiomi rubino).
Possono interessare qualunque parte del viso ma si localizzano più frequentemente sulle guance, sulla fronte e, spesso,  sul dorso e sulle ali del naso.
Le cause scatenanti l’insorgenza di questi fenomeni possono essere molte: insufficienza venosa, predisposizione genetica, variazioni ormonali, l’esposizione al sole o alle lampade ultraviolette, lo strizzamento di qualche manovra estetica mal eseguita.


Cure estetiche risolventi
Per porre rimedio definitivamente alle anti estetiche varici del viso, come per le vene varicose in genere, si fa ricorso al laser.
Il raggio laser, infatti, è in grado di intervenire selettivamente agendo in via transdermica lasciando, cioè, inalterata la pelle ed andando a colpire direttamente il vaso causandone la chiusura.
I moderni laser sono dotati di sistemi di raffreddamento che vanno a ridurre le possibili sensazioni fastidiose collegate e, nel caso di situazioni molto particolari e soggettive, è possibile utilizzare un’apposita crema anestetica con cui preparare la zona del viso al trattamento.


Dopo il trattamento possono comparire arrossamenti e piccoli rigonfiamenti che in genere si risolvono in un paio d’ore ed è consigliato comunque l’utilizzo di una crema anti-infiammatoria.
Nel suo nuovo studio nel Centro Piero della Francesca in corso Svizzera 185/bis a Torino, il Dott. Giorgio Ovidio Bitossi, chirurgo vascolare di grande esperienza, potrà consigliarvi al meglio su come intervenire e, grazie alle moderne macchine in dotazione, potrà risolvere al meglio il vostro problema.
Per informazioni o per prenotare una prima visita cliccate qui


Giovedì, 14 Marzo 2019